facebook linkedin

La misurazione posturale

Cosa è la postura?

La postura è l’assetto che assume l’organismo, nelle sue diverse parti, all’interno dello spazio, in funzione della situazione gravitazionaria.

È il risultato di molteplici fattori: stimoli esterni, posizione e funzionalità di muscoli, legamenti e articolazioni, ma anche organi di senso quali vista e udito, senza dimenticare l’aspetto psicologico.

L’approccio terapeutico e riabilitativo ai problemi posturali deve tener conto non solo del sintomo ma deve ricercare tutti i problemi alla base di essi. Per arrivare a questo risultato è fondamentale un lavoro di equipe tra i vari specialisti.

Perché fare un esame posturale?

Perché è importante capire quanto prima come siamo, come ci muoviamo, come la nostra muscolatura agisce sotto la forza di gravità.

Una postura corretta è il presupposto del buon funzionamento di tutto il sistema corporeo. Una postura scorretta invece va ad alterare il naturale equilibrio del corpo, causando disturbi significativi.

Anche se può sembrare strano, mal di schiena, formicolii, vertigini, mal di testa, torcicollo, dolori cervicali, dolori alle articolazioni, ripetuti traumi nello stesso punto e ridotta prestazione sportiva sono sintomi diversi tra loro che hanno spesso una causa comune nella postura scorretta.


Gli esami

Cervical Test

demo-picIl Cervical Test è un caschetto elettronico digitalizzato per analisi posturale che va a verificare i movimenti nello spazio del cranio. Il sistema a caschetto elettronico digitale, tramite il computer, provvederà a visualizzare i valori per poterli confrontare con quelli che saranno rilevati durante le visite successive.




Spinometria formetric® Hakomed

demo-picL’Università di Münster in Germania ha sviluppato, con fondi della Comunità Europea, questa metodica non invasiva per individuare problemi funzionali. Nasce inizialmente come alternativa non invasiva alla radiografia per il monitoraggio della scoliosi nei bambini, campo nel quale dimostra di essere ancora lo strumento non invasivo maggiormente affidabile. Ben presto, però, i ricercatori hanno compreso l’importanza di questa scoperta, applicandola anche ai disturbi funzionali. È una metodica rivoluzionaria e innovativa che dispone della più alta tecnologia ottica e informatica. Il paziente si posiziona per pochi secondi davanti al dispositivo di rilevazione, che utilizza luce alogena proiettata sul dorso nudo e che viene rilevata da una telecamera digitale. Il software analizza i dati ottenuti e ricostruisce tridimensionalmente la conformazione del dorso, della colonna e la posizione del bacino. È una metodica estremamente affidabile: misura i singoli punti rilevati con una precisione di 0,01 mm. È uno strumento di misurazione veloce, sicuro e ripetibile, con elaborazione dei dati in tempo reale.

Pedana baropodometrica Hakomed

demo-picLa pedana baropodometrica è uno strumento di misurazione statica e dinamica della distribuzione delle pressioni plantari e delle forze applicate al suolo in supporto monopodalico e bipodalico. Attraverso un software dedicato, la piattaforma provvede inoltre al calcolo della posizione istantanea del centro di pressione, consentendo quindi di valutare in modo completo l’interazione tra piede e suolo nelle diverse condizioni funzionali (stazione eretta, cammino).



Pedana stabilometrica Lizard

demo-picLa pedana stabilometrica è uno strumento che consente di analizzare, attraverso una sofisticata elettronica ed un programma software dedicato, le condizioni del paziente, che deve semplicemente salire su due piastre in carbonio. Il test non è invasivo e può essere ripetuto periodicamente. Inoltre si rivela molto utile nell'identificazione delle possibili cause di una patologia e nella prevenzione di problemi anche molto seri.